Home » notizie flash, Senza categoria » Scec: lo sconto moneta

Scec: lo sconto moneta

Negli ultimi giorni alcune autorevoli testate giornalistiche nazionali hanno parlato dello Scec, o anche Šcec, come di una  una realtà che in Italia sta sempre più espandendo a macchia d’olio in Italia, anche a causa della pesantissima crisi economica e grave recessione in cui versa il nostroPaese.

Che cosa è lo Scec, acronimo di “Solidarietà che cammina“? E’ semplicemente una banconota del valore di 1 euro, ma non convertibile in moneta, nel rapporto di 1:1 che consente ai fruitori di ottenere uno sconto presso gli esercizi convenzionati su tutto il territorio nazionale.

Naturalmente gli Scec vanno usati unitamente all’euro, nel senso che se un’azienda aderente al circuito decide di applicare uno sconto del 10% (percentuale modificabile comunque in ogni momento previo avviso all’Organizzazione) l’acquirente pagherà 9 euro in contanti e 1 in Scec.

In caso di Iva incorporata nel prezzo del bene acquistato, il calcolo sarà un po’ differente, ma questa è la linea di principio.

Al momento dell’iscrizione ogni singolo cittadino o azienda riceve gratuitamente 100 Scec, in formato elettronico o cartaceo (sempre convertibili fra loro), del valore di 100 euro di sconti da ottenere sugli acquisti effettuati presso  le ditte, gli esercizi e i professionisti convenzionati.

La distribuzione di ulteriori banconote di sconto avverrà periodicamente e, una volta che l’iniziativa avrà definitivamente preso piede, l’ Organizzazione prevede  di poter effettuare  la stessa su base mensile.

Lo Scec, quindi, permette di ottenere in pratica  un maggiore potere d’acquisto per le famiglie italiane, sostiene le realtà economiche e professionali facendo girare l’economia, aumenta i consumi, favorisce le attività locali e le aziende a km  Zero, incentiva lo scambio di microlavori occasionali tra privati cittadini.

Questa moneta/sconto, che i promotori definiscono “un buono locale di solidarietà” non genera inflazione, in quanto si tratta solo di uno sconto che le aziende praticano in cambio di maggiore giro d’affari, fidelizzazione della clientela e ricevimento di Scec che possono spendere per i loro acquisti presso altri punti convenzionati.

Tutto questo è legale?Pare proprio di sì.

Il responsabile per la città di Genova, Enzo Cirone, che aveva interpellato a proposito anche l’Agenzia delle Entrate, afferma che questa ha dato parere favorevole all’iniziativa, in quanto lo Scec viene assimilato a ” uno sconto commerciale circolare e continuativo“.

Del resto nella città di Parma è previsto, entro la prossima estate, il lancio ufficiale dello Scec con il patrocinio e la promozione del Comune, mentre a Roma le nuove banconote girano da tempo, in modo particolare nel quartiere pilota di Montesacro (oltre ad esserci una pagina dedicata allo Scec nel sito ufficiale del Comune capitolino).

Insomma, questa “moneta di solidarietà” suscita sempre maggior interesse presso i cittadini, le aziende e le istituzioni.

Il movimento è essenzialmente apartitico e aperto a tutti coloro che intendono farne parte, collaborare o sostenere.

Per maggiori informazioni, iscriversi gratuitamente ed ottenere subito i  primi 100 Scec si deve visitare il sito ufficiale di Arcipelago Scec.

Lo  Scec al IV Municipio di Roma:

 

 

 

Be Sociable, Share!

6 Responses to Scec: lo sconto moneta

  1. Mi sembra una iniziativa interessante. Se ci sono altre notizie per favore Le pubblichi.

  2. Grazie!Certamente :-)

  3. Buongiorno!
    Mi fa piacere che si parli di SCEC, io sono insieme a Silvia un’accettatrice SCEC al 10%. Eticologiche barattano sapone naturale in cambio di frutta e verdura bio e SCEC :)

    Evviva lo SCEC ^_^

  4. interessante! grazie

  5. Bell’articolo. E’ bene che se ne parli e che lo scec si diffonda perché altrimenti “solidarietà” rischia di rimanere un termine astratto e sterile. Grazie.

  6. [...] Come primo approccio consiglio la lettura del semplice e chiaro Lo sconto moneta. [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>