Home » Senza categoria » Opa su Saras

Opa su Saras

credit photo: GIO IAB

Aggiornamento del 20 maggio 2013: 

La Consob, in data  17 maggio 2013, ha approvato il documento informativo sull’opa che sarà a disposizione del pubblico che vorrà consultarlo a partire dal giorno 24 maggio 2013 e che sarà contestualmente visibile sul sito di Saras  spa/ Raffinerie Sarde.

Il periodo di adesione all’ offerta pubbica d’acquisto prenderà il via il giorno 27 maggio 2013 e avrà termine il giorno 14 giugno 2013 (estremi inclusi).

La data del pagamento del corrispettivo agli aderenti è stata fissata al 19 giugno 2013 e l’eventuale riapertura dei termini di adesione avverrà  nelle giornate del 20, 21, 24, 25 e 26 del prossimo mese di giugno 2013 e il relativo pagamento del corrispettivo avverrà il giorno 1 luglio 2013.

Il corrispettivo in contante per ogni azione consegnata in Opa sarà di 1,37 euro per ciascun titolo.

Articolo originale:

La società controllata interamente daRosneft, Rosneft Jv Project sa, lancerà un ‘opa volontaria e parziale sulla Saras, la società che opera nella raffinazione del petrolio in Italia e che è controllata attualmente dalla famiglia milanese Moratti.

L’offerta pubblica di acquisto avverrà sul 7,29 % del capitale sociale per un massimo di 63.310.933 azioni.

Il corrispettivo è stato fissato a 1,37 euro ad azione consegnata in opa e incorpora un premio del 52,2 per cento rispetto alla quotazione del titolo all’ultimo anno, del 41,8 per cento rispetto a quella dell’ultimo semestre, del 42,5 per cento rispetto all’ultimo trimestre e del 46 per cento rispetto ai prezzi trattati nell’ultimo mese.

Financial Advisor è Bnp Paribas, mentre il consulente  legale di Rosneft sarà CMS.

Una nota precisa che l’opa non è finalizzata al delisting delle azioni ordinarie dall’MTA a Piazza Affari.

Ieri massimo Moratti, Gianmarco Moratti, l’ Angelo Moratti Sapa e il colosso russo hanno sottoscritto un contratto di compravendita per la cessione di  130.290.883 titoli Saras che sono l’equivalente di circa il 13,70 per cento del capitale sociale.

Massimo Moratti e Gianmarco Moratti cederanno ognuno 6 milioni di azioni Saras, tutti i titoli in possesso personale dei due petrolieri, mentre la Angelo Moratti Sapa manterrà la quota di controllo del 50,02 per cento e non aderirà all’offerta pubblica di acquisto.

Tale compravendità avrà luogo il prossimo 23 aprile.

Igor Sechin, presidente di Rosneft, primo produttore al mondo quotato di petrolio grezzo, commentando l’intesa siglata, ha affermato che intende collaborare con Saras per un lungo periodo, mentre il presidente di Saras, GianmarcoMoratti si è detto convinto che le entrambe società trarranno in futuro prossimo rispettivi giovamenti dall’intesa.

Contemporanealmente Societè Generale ha alzato  il giudizio du Saras a buy.

Ieri il titolo ha fatto un minimo di 0,954 e un massimo di 1,087, mentre nella giornata odierna si è mossa in un range di prezzo tra 1,032 a 1,074 euro.

L’opa avrà come  oggetto un  massimo di  69.310.933 azioni ordinarie ma, qualora il numero di azioni portate in adesione sia superiore, «verrà applicato il riparto secondo il metodo pro-rata in virtù del quale l’offerente acquisterà da tutti gli azionisti la stessa proporzione delle azioni ordinarie apportate all’offerta».

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*